ASANA PERFETTA Raggiungere una stabilità senza sforzo

Abbiamo già spiegato che un’ ASANA per essere perfetta, dovrebbe rispettare queste caratteristiche:

  • Immobile
  • Stabile
  • In assenza di sforzo

Tutto questo è possibile soltanto nel momento in cui si raggiunge una stabilizzazione dell’energia e la capacità di concederci di lasciare andare lo sforzo, arrendendoci.

Se “la forza è una forma contratta di ENERGIA”, è proprio attraverso questa energia che si può arrivare a rendere un’ASANA stabile a tal punto da diventare “equilibrio”.
Per arrivare alla stabilità vera di corpo, mente, spirito, ognuno di noi passa attraverso il corpo e la fatica della posizione, attraverso l’inquietudine della mente, il disagio…

Il percorso di ognuno di noi sta nell’imparare la corretta esecuzione rispetto alle proprie possibilità fintantochè si impara “ad arrendersi”.

Si lascia da parte la prestazione, la perfezione dell’esecuzione, la contrazione laddove non serve.
Quando si rilascia lo sforzo fisico e mentale usando soltanto i muscoli che servono,  il  corpo inizia a vibrare.
“Quando la corda del tuo strumento non è più troppo tesa…, solo allora può produrre musica.”

Sperimentando un’ ASANA corretta, si  affinano “l’ascolto” e  “l’attenzione” dei propri sensi oltre che del proprio sentire profondo,  aprendo nuovi spazi intuitivi.

I nostri sensi possono essere sviluppati e intensificati e questo ci mette in contatto con la nostra capacità di “vedere oltre”, affinando il nostro “sesto senso”.

La chiave per eseguire un’Asana corretta è LA RESA, per arrivare a percepire il fluire dell’ Energia nella profondità del tuo essere.


mi arrendo faccio yoga

Diventa nostro socio! Potrai partecipare ai nostri corsi di Yoga a Montorso!

I CORSI SONO INDIRIZZATI AI SOCI
Per la partecipazione ai corsi, è richiesta iscrizione tessera associativa all’ Associazione Sportiva Dilettantistica YOGA CHE DANZA MONTORSO

ॐ  Yoga =  Ginnastica finalizzata al benessere psicofisico  ॐ

Leave a Reply